Lunedì, 06 Novembre 2017 12:13

Come superare la paura di volare In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cuore a mille, confusione, malesseri diffusi. Se all’idea di salire su un aereo ti senti soffocare e, pur di evitarlo, ti sottoponi a interminabili viaggi in automobile o in treno, soffri di aviofobia, ovvero la paura di viaggiare in aereo, ma da cosa e perchè nasce questo timore?
Il disagio di volare colpisce quasi la metà della popolazione e nasce dalla paura di perdere il collegamento con i propri punti di riferimento: spiccando il volo, non esisterò più senza la terra sotto ai piedi e i confini che conosco.

Chi ha paura di volare teme di precipitare e perdere tutto ciò a cui è legato. Durante il volo, bisogna rinunciare a qualsiasi forma di controllo perché è necessario affidarsi all’esperienza del pilota. Quindi, il timore di precipitare è legato anche al terrore di lasciarsi andare davvero e di perdere le certezze rassicuranti della propria vita.
Queste ansie di matrice irrazionale, come emerge da tutte le statistiche che classificano il volo come una delle forme più sicure di spostamento, si manifestano con palpitazioni, confusione mentale, cefalea, mal di stomaco, senso di oppressione e sensazioni ingombranti di malessere fisico. Soffrono di alcuni di questi sintomi anche le persone affette da claustrofobia e acrofobia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Nel primo caso, chi ne soffre fatica a immaginare di rimanere rinchiuso in uno spazio ridotto durante il volo. Il secondo caso, invece, è legato alla paura delle altezze e può generare forti sensazioni di vertigine. Le reazioni fisiologiche della paura di volare vengono percepite in senso catastrofico, proprio come l’ansia di precipitare durante il volo.
Il confine che queste paure ergono intorno a noi può essere percepito quasi come un incubo!
Lo stesso confine, però, può diventare uno spazio mentale in cui è possibile migliorare quegli aspetti di noi che non ci permettono di metterci alla prova o di spostarci in autonomia.

Detto così, pare quasi semplice superare questi timori, ma come è possibile riuscirci in termini pratici?

Spesso si leggono alcuni semplici (e banali) consigli che possono rendere meno pauroso il volo tipo:

  • Respirare a ritmo regolare: inspirare ed espirare per il doppio del tempo impiegato a inspirare
  • Evitare caffeina, nicotina e alcolici
  • Effettuare esercizi di rilassamento prima e durante il volo
  • Bere molta acqua
  • Concentrarsi su quello che accade in quel momento specifico e non su ciò che potrebbe avvenireConcentrarsi sul fatto che gli aerei sono progettati per volare e per superare con successo qualsiasi tipo di turbolenza
    Ecc.

Parallelamente a questi consigli, è bene prepararsi in maniera approfondita attraverso libri e corsi specifici.

Superare una paura significa riuscire ad accettare quello che può sembrare in quel momento improponibile.

Se un terrore si estingue, vuol dire che qualcosa è cambiato, una nuova consapevolezza è stata acquisita, elaborata e resa parte di noi.


Questo concetto lo spiega molto bene il libro “La Libertà di Volare”, che fornisce esercizi pratici e un interessante utilizzo della Realtà Virtuale per elaborare con successo questo timore paralizzante.

Vuoi spiccare in volo senza paure? Scarica ora gratuitamente l’ebook GRATIS del libro

Letto 361 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Dicembre 2017 15:21
Altro in questa categoria: Cos'è la Mindfulness »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Creato da ITMEDIANET

ISCRIVITI SUBITO AL PROSSIMO CORSO

Il prossimo corso è in offerta a soli 300€ + IVA!

Vai alla lista